Sappiamo che il movimento gioca un ruolo essenziale non solo nello sviluppo fisico del bambino, ma anche in quello mentale, motorio, artistico e socio-affettivo, rispondendo a questi bisogni fondamentali. Di conseguenza, riguarda tutto il processo di apprendimento divenendone un fattore fondamentale dello sviluppo.

La pratica psicomotoria può assumere due orientamenti: terapeutico ed educativo. La fase più importante della “psicomotricità” è situata dalla nascita fino agli 8 o 9 anni. Attraverso il corpo, il gioco e il movimento, il bambino impara a controllare il suo spazio, tempo e movimenti all’interno di un contesto.

Oltre all’aspetto motorio, che consente l’acquisizione di abilità come l’orientamento spazio-temporale, la conoscenza dell’immagine corporea, i concetti di altezza e distanza, che consentono lo sviluppo del linguaggio e dell’ortografia, la psicomotricità di gruppo sviluppa anche le competenze relazionali.

Nel centro IdeaViva Educational i bambini, attraverso il gioco e il divertimento, vivranno una serie di esperienze motorie, relazionali ed emozionali. Impareranno a controllarle e ad essere consapevoli di se stessi e degli altri.

Attenzione particolare verrà data alla trasmissione di nozioni “sociali”, come imparare a fare i turni, a superare i timori per un esercizio ritenuto troppo difficile, a gestire il timore o il disagio per gli altri bambini che guardano. Insomma a sviluppare una buona capacità di adattamento e l’acquisizione di un giusto livello di autostima e capacità organizzativa.

Il nostro obiettivo è accrescere il piacere per il movimento, imparare a gestire situazioni aggressive e sentirsi bene con se stessi e con gli altri.

Vai alla barra degli strumenti